Figo spiega il motivo che lo ha portato a lasciare il Barcellona per firmare per Madrid

L’ex calciatore portoghese Luis Figo ha chiacchierato con Fabio Cannavaro, rivedendo la sua carriera e i calciatori con cui ha condiviso i costumi. E spiegando cosa lo ha portato a firmare per Madrid. “Nella mia carriera ho giocato con grandi calciatori. Sarebbe più facile sceglierne uno per demarcazione che mantenerne uno. Ho giocato con Ronaldo, Stoichkov, Stoichkov, Guardiola, Hierro, Veron e con cui ero sempre pronto a segnare, Raul”, spiega Figo su Instagram.

Per i portoghesi, “Raul è stato un vincitore. A causa della sua mentalità, ha conquistato così tanto nella sua carriera. Ha sempre saputo come definire e come muoversi sul campo. Se si parla di Ronaldo, le sue caratteristiche sono la velocità e la potenza. Ma con Raul è difficile decidere il meglio, ma aveva un po ‘di tutto. Ho sempre segnato e fatto la differenza.

Profilo di Figo a Madrid

Figo era capitano del Barcelona. Ma, nel 2000, dopo la vittoria di Florentino Pérez alle elezioni per la presidenza del Real Madrid, è andato nella capitale della Spagna dopo il pagamento di oltre 10 miliardi di pesetas.

“È stata una decisione importante e difficile. Perché ho cambiato una città che mi ha dato molto e dove stavo bene; ma quando non ti senti riconosciuto per quello che stai facendo, se hai una proposta di un altro club a cui pensi”, dice.

“I grandi club del mondo sono simili. La differenza principale è quella delle persone che formano la società, perché sono venuto a Madrid con un grande cambiamento nella presidenza e in un primo momento non è stato facile. Era tutto nuovo per me, ma l’integrazione era buona e con l’aiuto di tutti mi sono adattata abbastanza bene”, ricorda.

Per Cannavaro, Figo dovrebbe essere un candidato per la presidenza UEFA. Qualcosa che non esclude, anche se ora sze si concentra sul suo lavoro come ambasciatore per Euro 2020. “Al momento sto bene con il lavoro che sto facendo, sto imparando molto e in futuro si vedrà,” dice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *