Douglas Costa si unisce all’esodo della Juventus durante il periodo di isolamento del coronavirus in Italia

L’attaccante internazionale brasiliano è stato autorizzato a tornare a casa, con Gonzalo Higuain, Miralem Pjanic e Sami Khedira che hanno già lasciato Torino. Douglas Costa è l’ultimo giocatore della Juventus ad essere stato liberato dall’isolamento coronarvirus, con l’attaccante brasiliano autorizzato a tornare a casa. Per motivi familiari sono stati citati per il 29enne il permesso di tornare nella sua nativa Sud America.

Con la chiusura del calcio agonistico in tutto il mondo, i bianconeri devono ancora tornare ad allenarsi. Ciò ha permesso ai nomi delle stelle di uscire dal paese, nonostante le restrizioni sul movimento siano in atto. Cristiano Ronaldo è tornato a Madeira, mentre Gonzalo Higuain, Miralem Pjanic e Sami Khedira sono stati autorizzati a dirigersi rispettivamente verso Argentina, Lussemburgo e Germania. Acquisto nuove maglia juventus 2021 poco prezzo

C’è ogni possibilità che la Juve permetta a più membri della sua squadra di prima squadra di unirsi alle famiglie estese nei loro paesi d’origine nei prossimi giorni. Mentre Costa e Co hanno dato l’addio all’Italia per ora, quelli lasciati indietro sono sconcertati come il motivo per cui le regole vengono adattate per coloro che vantano lo status di celebrità. L’avvocato italiano Rinaldo Romanelli, che studia la pandemia del coronavirus, ha detto al Corriere dello Sport: “Questa situazione mi lascia per meno perplesso.

Decreto del Ministro della salute

“La quarantena è di 14 giorni, come indicato nel decreto del Ministro della Salute del 21 febbraio 2020. Non ci sono “sconti” menzionati, e questo è stato ribadito solo nelle seguenti versioni del decreto. “Per quanto riguarda l'”isolamento volontario”, questa non è una definizione giuridica che appare da nessuna parte. C’è la fiducia dell’autoisolamento per coloro che provengono da zone rosse e la quarantena con la sorveglianza attiva per coloro che “hanno avuto stretti contatti con i casi Covid-19 confermati”.

“La definizione di “stretto contatto” data dal Ministero della Salute include anche una stretta di mano o essere stato nello stesso spazio chiuso, quindi essere nello stesso camerino o formazione insieme si qualificherebbe.” Pertanto, i compagni di squadra di Rugani avrebbero dovuto essere messi in quarantena per almeno 14 giorni. Non fino a 14 giorni, nessuna riduzione o protocolli alternativi diversi da circostanze veramente eccezionali.”

Ha aggiunto: “Le circostanze eccezionali sarebbero il ritorno da personale militare dall’estero o gli operatori sanitari che in una situazione di emergenza possono essere riscossi se non rappresentano alcun rischio per se stesso o per gli altri. Certamente non si applica ai giocatori. “Quello che voglio sapere è chi ha autorizzato questo? Non ci sono leggi o decreti che affermano che qualcuno può lasciare la propria casa presto dalla quarantena, figuriamoci lasciare il paese.

“Il fatto che gli sia stato permesso di lasciare solo sette-otto giorni dopo che uno dei loro compagni di squadra è risultato positivo, il che lo rende ancora più strano. Spero che coloro che hanno preso questa decisione considerano attentamente la situazione, comprese le ramificazioni legali.”

Il Milan rivede i momenti classici di Kaka al 37 ° compleanno di Kaka

Il 22 aprile, China news agency, ora locale in brasile, è stato il 37 ° compleanno Dell’ ex giocatore mondiale di calcio Kaka. in questo giorno, ha lavorato per UN microcosmo Dell’ ufficiale italiano di serie a Milan e ha ricordato I nove momenti classici di Milan. Lo stesso Kaka ha anche inoltrato Weibo, chiedendo quale fosse il più memorabile.

Kaka è NATO in brasile nel 1982 e si è trasferito da San Paolo a Milan nel 2003, diventando gradualmente il fulcro Dell’ offensiva della squadra. Durante l’ efficacia Dell’ Milan, ha guidato la squadra a vincere il campionato europeo e sono stato valutato come il miglior giocatore. Nel 2007, Kaka è stata selezionata come calciatore mondiale.

Nel 2009, il trasferimento di kakà al real Madrid ha vinto numerosi onori come la coppa del re di spagna, il super bowl e il campionato di liga durante il real Madrid. quattro anni dopo, kakà è tornato a Milan. Nel 2014, la scheda a 32 anni salutò ufficialmente lo stadio europeo e alla fine del 2017 annunciò il ritiro.

Ci sono golden ball e il giocatore di calcio mondiale Kaka, ma c’ è una taglia prima e poi c’ è massello. quando si parla del re, Kaka è sempre dimenticato. Forse questo ” amante del calcio” è pulito ed elegante per essere dimenticato dalla gente nel piede altamente competitivo. Comprare maglia milan poco prezzo replica online.

L’Italia ha svelato la sua nuova maglia Euro 2020

L’Euro 2020 inizierà il prossimo giugno e alcuni marchi potranno approfittare dell’attuale arresto internazionale per iniziare a mostrare i loro nuovi modelli di kit. In questo caso Puma ha presentato quella che sarà la seconda e la terza attrezzatura della nazionale italiana, rispettivamente verde e bianca.

maglia italia euro 2020

Puma è riuscita a generare diverse recensioni con le sue nuova maglia italia con dettagli ispirati al rinascimento, e anche se dovremo aspettare fino a marzo 2020 per vedere la prima maglia del team Azzurra, non c’è motivo di credere che non sarà un successo.

Ispirato allo stile artistico delle due magliette recenti di Puma, il sito italiano “footbAll Nerds” ha suggerito graphic designer online di creare i propri modelli di T-shirt per l’abbigliamento principale del cosiddetto “Renaissance Kit”.

Indubbiamente, il nuovo team d’Italia sarà un grande bestseller, ed è che la sua attrezzatura ha sempre attirato l’attenzione dei suoi seguaci. Qualcosa che con questo nuovo design, di sicuro, rimarrà fermo a breve termine.

Un design rivoluzionario per la nuova maglia barcellona

FC Barcellona ha ufficialmente svelato il design rivoluzionario della sua nuova maglia per la stagione 2019-20 e le perdite precedenti sono state confermate perché non avrà le tradizionali bande verticali in blu e grano, ma i colori classici sono distribuiti a nello stile della maglia della Nazionale croata. È la prima volta nella storia secolare del club che la maglia viene presentata con scatole.

Un’altra novità per la prossima stagione è che il consueto riferimento alla bandiera della Catalogna, che si trovava nella parte posteriore, viene spostato nella parte anteriore, sotto forma di “V”, così, spiega il club “vince in visibilità”. Benvenuto per comprare maglia barcellona 2020 poco prezzo.

Spiegazione ufficiale del club

Secondo la nota ufficiale del club, “non c’è un solo modo per mostrare i colori Blaugrana” e “il talento non può essere limitato”. Per questo motivo, aggiunge, l’uscita della nuova t-shirt è fatta con lo slogan “il talento non ha forma”. D’altra parte, la spiegazione del nuovo design si concentra sull’evidenziazione “i blocchi caratteristici del Barcelona Ensanche”.

maglia barcellona 2020

La barcellona ricorda che “l’Ensanche è il quartiere più popoloso di Barcellona, dove si trovano alcuni dei viali e delle strade più importanti della città e delle attrazioni turistiche”. Non mancano anche i riferimenti alla “griglia del progetto dell’ingegnere e urbanista Ildefons Cerda”.

Il club sottolinea anche che è stato Antoni Gaudà a condannare: “Se non è stato fatto prima, è la ragione migliore per farlo”. Gerard Piqué, uno dei modelli utilizzati per rilasciare la nuova t-shirt, commenta: “Questa maglia è nuova ed emozionante. Ha un design diverso, ma rappresenta perfettamente il club e il legame speciale che esiste tra Barca, i suoi tifosi e le persone che sono il polmone della città.”

FC Barcellona prevede la stagione 2020/21 con almeno 4 acquisti

Dopo la partita al Bernabéu, il club è consapevole della necessità di infilarsi in Leo Messi. Con un contratto fino al 2021, l’intenzione è quella di continuare a creare una squadra intorno all’Argentina. Con l’obiettivo ben coperto, condividendo il gol ter Stegen e Neto, questa è l’unica linea in cui non sono previsti cambiamenti. Il club lavora su un piano che include almeno 4 ingaggi, di giocatori chiamati ad assumere un ruolo di titolare nella squadra, secondo Sport.

In difesa, l’asse del ritardo è in ritardo. Ha solo tre giocatori dopo l’addio di Todibo, quindi manca un hub destrorso. Inoltre, si sta ancora facendo del lavoro per trovare il sollievo di Dani Alves sul terzino destro. Con la possibilità di anticipare l’arrivo del brasiliano Emerson, ora a Betis, come opzione principale.Vuoi comprare una maglietta del Barcellona?Benvenuto per comprare maglie calcio poco prezzo online!

È necessario rafforzare l’attacco

Allo stesso tempo, si ritiene necessario rafforzare l’attacco. L’arrivo di un ‘9’ è una priorità, tenendo conto dell’età di Luis Suarez (33 anni) e terminando il contratto nel giugno 2021. Anche se l’uruguaiano mira ad estendere il suo contratto con la squadra blu, sottolinea che due anni fa ha chiesto di assumere un compagno più giovane.

Suona fortemente Lautaro Martanez, per il quale sarebbero stati offerti 70 milioni di euro, e Arturo Vidal o Nelson Semedo potrebbero essere inclusi nell’operazione.Inoltre, Trincao, un giovane ala portoghese che dovrebbe contribuire all’attacco di grano blu, è stato firmato. Un calciatore esperto che aiuta a scatenare l’attacco contro avversari stretti.

Tali firme potrebbero essere affiancate da un centrocampista. Soprattutto se finisce per confermare la partenza di Arturo Vidal o Rakitic, due giocatori con un sacco di peso attualmente nella squadra.
Abidal deve avere successo con gli acquisti. Barca non può permettersi nuove esperienze come quelle di Coutinho o Dembélé.